Articoli

Territori che diventano destinazioni: come promuovere il turismo locale


Come promuovere il turismo locale? Oggi voglio parlarti di un tema che da anni sta cambiando il mondo del turismo e che nell’ultimo periodo si sta affermando come unico vero asso nella manica per la promozione del turismo locale: sto parlando ovviamente del marketing territoriale.

Come promuovere il turismo locale? Oggi voglio parlarti di un tema che da anni sta cambiando il mondo del turismo e che nell’ultimo periodo si sta affermando come unico vero asso nella manica per la promozione del turismo locale: sto parlando ovviamente del marketing territoriale.

Il marketing territoriale, infatti, si basa sulla creazione di tutte quelle operazioni che vogliono promuovere e sviluppare un territorio.

Tutte quelle azioni capaci di portare risultati concreti in termini di presenze, eventi, notorietà, grazie al coinvolgimento di tutti i protagonisti del territorio, dagli abitanti alle imprese locali.

Partiamo dal presupposto che l’obiettivo reale, prima che un territorio si trasformi in vera e propria destinazione, è quello di riuscire a offrire un vero valore aggiunto ai turisti che ci fanno visita

Il territorio quindi, con la propria comunicazione deve essere in grado, di coinvolgere attivamente il proprio target e generare quell’interesse che poi si trasforma in vendita.

La domande che ci dobbiamo porre sono:

  • cosa spinge i viaggiatori a scegliere un luogo piuttosto che un altro per trascorrere le loro vacanze?
  • Sotto quali stimoli si muovono?
  • E di conseguenza, cosa devono fare gli operatori turistici per promuoversi e soddisfare le esigenze dei clienti?

La risposta è sempre l’approccio strategico.

Di fronte a un mercato in continua trasformazione ed evoluzione come quello in cui ci troviamo, l’approccio strategico è quello che permette a una destinazione di essere competitiva.

Se l’approccio strategico è creato a partire da una visione di lungo periodo e grazie ad una grande sinergia tra gli operatori abbiamo tutte le carte per vincere.

Per fare questo occorre innanzitutto partire da un esame della situazione attuale degli stakeholder della destinazione per arrivare a riconoscere quelle che sono le risorse e le caratteristiche del territorio che vale la pena e risulta strategico valorizzare.

Poi si deve costruire un’offerta turistica che sia realmente attrattiva e che sia in grado di aumentare i flussi turistici per il proprio territorio, introducendo una solida strategia commerciale.

Il prodotto turistico deve rimanere al centro della strategia ed essere focalizzata su tutte quelle eccellenze che possiamo valorizzare a livello di comunicazione e che possiamo sfruttare per trasmettere il valore di un’esperienza a tutto tondo.

Poi, sulla base delle caratteristiche di prodotto e sulle sensazioni che esso è in grado di generare attraverso tutte le sue sfaccettature, sarà opportuno sviluppare un piano marketing che ci aiuti a lanciare il prodotto sul mercato e a renderlo competitivo.

Dovremo quindi identificare tutta i profili dei viaggiatori target per il territorio, e costruire una comunicazione su misura per loro, per riuscire a intercettarli in maniera efficiente ed efficace, a creare interesse e a coinvolgerli per portarli fino all’acquisto del soggiorno e quindi dell’esperienza.

Nella stesura di questo piano di marketing territoriale, ricorda che i punti programmatici, quindi, sono:

  • numero uno, l’intercettazione del target di clientela;
  • numero due, la definizione di pacchetti e offerte; numero tre, una pianificazione commerciale coesiva che metta insieme i principali protagonisti del territorio;
  • numero quattro, la pianificazione di una comunicazione integrata, emozionale, trasparente e coinvolgente.
  • Segue poi un focus sugli eventi e la generazione di un cronoprogramma mediante cui definire un budget complessivo da investire e pianificare tutte le attività da mettere in atto.

Ricordiamoci sempre che al centro di tutto questo ci sono le persone.

Le persone sono infatti il cuore pulsante che scandisce il ritmo e fornisce l’ossigeno per ciascun progetto di marketing territoriale.

Come nel caso della città di Matera, una destinazione rilanciata proprio attraverso le persone. Da quando nel 2014 la città dei sassi è stata designata Capitale Europea della Cultura per il 2019 è stata costruita una task force formata e specializzata per comunicare la città e l’unicità dell’esperienza a cui fa da palcoscenico sia a livello storico che culturale, creando un vero e proprio modello territoriale.

Interessante in questo caso l’utilizzo del concetto di “cittadinanza temporanea”, per far sentire tutti i turisti e gli avventori parte di un qualcosa di più grande, all’insegna di un forte sentimento di comunità.

Il risultato di questa “unione che ha fatto la forza” è stato un +34% delle presenze in generale in Basilicata registrato per l’anno 2019 e un +44% di presenze straniere per lo stesso periodo.

Questo esempio rafforza un concetto che sta alla base del marketing territoriale moderno, quello per cui è impossibile ad oggi promuovere un territorio senza il suo contesto e senza la partecipazione attiva e proattiva dei suoi stakeholders.

Un altro esempio in questo senso è il caso della rinascita del Borgo di Scanno al quale il team di consulenti e formatori GpStudios abbiamo partecipato.

Alla base di tutto c’è stata sempre la volontà di creare un sistema coeso per la promozione di un territorio già di per sé fantastico.

Se vuoi scoprire cosa abbiamo fatto per il territorio di Scanno o approfondire il tema del marketing territoriale ti invito a leggere il mio libro Marketing Territoriale dell’Italia che non ti aspetti.



Scritto da Giacomo Pini

Ruolo: Amministratore e Founder – Azienda: gpstudios Amministratore unico e fondatore di GpStudios, è esperto di Turismo e Ristorazione con oltre venti anni di esperienza sul campo. Consulente per diverse aziende del settore, strutture ricettive, catene alberghiere e holding internazionali, per le quali, con il suo staff, cura lo start up, il marketing strategico, la formazione del personale e più in generale tutta l’attività di lancio e posizionamento commerciale. E’ formatore e autore di diversi testi professionali.

Iscriviti  alla
Newsletter

Ti basta inserire la tua email!


Ricevi periodiciamente risorse gratuite, articoli di approfondimento, guide pratiche in e-book e il reminder per i nostri talk bimestrali, in cui intervistiamo esperti del settore e trattiamo tematiche per la crescita del tuo business!

Certificazioni