Skip to main content
Press

Fatturato bar: quando i numeri fanno la differenza

Linea Diretta

– Giugno 2024


Sono i valori che danno l’idea del margine economico di un esercizio commerciale: parliamo di fatturato bar, ma anche di costi di gestione e operatività. Dal food cost alle utenze, dal numero di clienti alla fatturazione giornaliera, occorre valutarli con cura e tenerli strettamente sotto controllo. Ma esattamente che numeri deve fare un bar per sopravvivere? E per vincere sul mercato?
Partiamo dal presupposto che, oggi più che mai, la certezza dei numeri garantisce quella solidità di cui i locali di ristorazione hanno bisogno per sopravvivere alle contingenze. Lo scenario macroeconomico ha da sempre un notevole impatto sulla sorte delle aziende, andando a determinare nuovi equilibri rispetto ai prezzi di vendita e di acquisto. Pandemia, conflitti internazionali, tensioni a livello di produzione alimentare ed energetica, difficoltà di approvvigionamento sono tutti fattori che negli ultimi tempi hanno determinato una crescita dei prezzi e un’impennata dell’inflazione (secondo i dati Fipe condivisi nell’ultimo Rapporto sulla ristorazione, i prezzi sono cresciuti in media di un 4,4% per il comparto del bar).
Per questo motivo, l’attenzione oggi, sia lato domanda sia lato offerta, è sempre più incentrata su prezzi, costi e marginalità. Così, anche i bar si ritrovano non solo a dover pensare ad alimentare il lato creativo della ricettazione per proporre prodotti nuovi al passo con i tempi che sappiano “rompere il mercato”, ma anche a dover rendere più efficiente e sostenibile il proprio modello, partendo dalla generazione di un fatturato bar adeguato per la struttura.

Non solo fatturato bar: quanto guadagna il titolare di un bar?

Per massimizzare la marginalità e garantire un futuro al proprio bar, oggi è importante partire dall’analisi dei dati, avendo un occhio di riguardo per gli indicatori chiave di performance. Questi, infatti, sono gli unici che riescono a dare una visione obiettiva rispetto ai risultati ottenuti e al livello di marginalità. Incidenza del food cost e delle utenze, numero di clienti serviti e fatturato medio al giorno, variazione di prezzi di acquisto e prezzi di vendita: sono questi i valori da tenere sotto controllo per porre le basi a una gestione orientata a realizzare saving, cioè risparmio, grazie a una maggiore efficienza operativa.
Leggi di più e scopri come tenere sotto controllo numeri come il fatturato bar, costi e margini per permettere alla tua attività di ottenere ottimi risultati certi nell’articolo pubblicato sul numero di Giugno 2024 di Linea Diretta dal titolo “Se date i numeri il bar va a gonfie vele”, a cura di Giacomo Pini.

Iscriviti  alla
Newsletter

Ti basta inserire la tua email!


Ricevi periodicamente risorse gratuite, articoli di approfondimento, guide pratiche in e-book e il reminder per i nostri eventi live e digitali!

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.