Skip to main content
Press

Hotel a gestione familiare 2.0

Turismo d’Italia

– Febbraio 2024


Come affrontare i rischi di ‘scomparire’ quando si parla di hotel a gestione familiare mettendo in pratica i concetti di semplificazione, supervisione, innovazione e imprenditorialità?

Il tessuto imprenditoriale italiano è ricco di imprese a conduzione familiare, e il settore dell’ospitalità nello specifico non è da meno. Anzi, il fatto che un albergo sia gestito dai componenti di una stessa famiglia è diventata quasi una stella al petto da sfoggiare davanti al mondo intero, per l’idea di calore e accoglienza intrinseca nell’immaginario collettivo della famiglia che – magari da più generazioni – lavora insieme per fornire il miglior servizio ai propri ospiti. Basta fare un giro veloce online per vedere quanto questo sia vero. Eppure, nonostante la magia idilliaca, bisogna fare i conti con una preoccupante realtà, che, come una nuvola minacciosa di tempesta, oscura il panorama di qualsiasi hotel a gestione familiare che si lasci trovare impreparato.

Quanto è difficile portare avanti un hotel a gestione familiare?

Certo, avere un’impresa a conduzione familiare può comportare tutta una serie di vantaggi considerevoli, soprattutto a livello economico-burocratico grazie alle agevolazioni in termini di tassazione e di obblighi di contribuzione previdenziale. Tuttavia, questo non garantisce la presenza di una gestione efficiente, e se questa viene a mancare non c’è agevolazione che tenga: i conti finiranno forzatamente in rosso.

Inoltre, un altro problema sorge nel momento in cui è necessario affrontare il cambio generazionale; fattore che influisce per il 30% sulla chiusura delle imprese familiari e in particolare degli hotel a gestione familiare. Il salto generazionale è sempre più evidente, complici anche la tecnologia e una cultura basata su valori completamente differenti rispetto al passato che non facilita di certo la comunicazione tra i membri più anziani e più giovani della stessa famiglia, fornendo lacune e punti di potenziale rottura nel passaggio del testimone.

Come fare per invertire la rotta di un tale trend e fare in modo che la propria impresa familiare possa sopravvivere ai cambiamenti e al tempo che passa?

Continua a leggere l’articolo di Giacomo Pini “Gestione familiare 2.0” nel numero di dicembre di Turismo d’Italia, l’organo di stampa ufficiale di Federalberghi.

Iscriviti  alla
Newsletter

Ti basta inserire la tua email!


Ricevi periodicamente risorse gratuite, articoli di approfondimento, guide pratiche in e-book e il reminder per i nostri eventi live e digitali!

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.