Articoli

Autonomus travel suite: l’hotel su 4 ruote e self driving


Immaginate di raggiungere la meta di destinazione del vostro viaggio e trovare ad attendervi in stazione o in aeroporto, un “autista” personale a vostra completa disposizione. O ancora meglio che possa passarvi a prendere direttamente a casa vostra. Immaginate poi di potervi adagiare subito, limitando al minimo lo stress, in un’accogliente suite dove potervi rilassare […]
Immaginate di raggiungere la meta di destinazione del vostro viaggio e trovare ad attendervi in stazione o in aeroporto, un “autista” personale a vostra completa disposizione. O ancora meglio che possa passarvi a prendere direttamente a casa vostra. Immaginate poi di potervi adagiare subito, limitando al minimo lo stress, in un’accogliente suite dove potervi rilassare godendovi il panorama o mettervi comodamente al lavoro con tutte le dotazioni del caso. Sembra fantascienza,ma è già (quasi) realtà. L’hotel del futuro esiste ed è mobile.

L’hotel del futuro all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione

Si chiama Autonomus travel suite ed è una sorta di stanza d’hotel su quattro ruote. L’idea è venuta a Steve Lee dello studio canadese di progettazione e design Aprilli Design studio e si è già conquistata il Radical Innovation Award 2018. Un premio dedicato alle idee più innovative applicate all’ hospitality in relazione al design. La loro filososfia sposa “ricerca, progettazione e realizzazione di progetti sostenibili e strategie di pianificazione che migliorino la qualità della vita umana, la società e gli ambienti circostanti”. Innovazione è la parola d’ordine. Ormai è un dato di fatto, nel comparto turistico si stanno facendo strada le tecnologie più diverse dai digital concierge agli assistenti vocali fino all’utilizzo della realtà virtuale per le prenotazioni. In un settore in continua evoluzione, in cui per far fronte alle nuove esigenze del viaggiatore contemporaneo l’industria alberghiera deve essere sempre più ipertecnologica e innovativa,  si possono comprendere le enormi potenzialità dell’Autonomus travel suite. Il progetto , che unisce il settore della mobilità a quello dell’ospitalità, pur avendo già idealmente conquistato gli operatori di settore, attualmente è solo a livello di concept. Autonomus travel suite

Autonomus Travel suite una rivoluzione del modo di viaggiare

Ma di cosa si tratta esattamente? Non è una roulotte né un camper, bensì una vera e propria room mobile. E’ sostanzialmente una camera d’albergo su 4 ruote che proprio come un’automobile può spostarsi da un punto all’ altro della città. Ma senza l’ausilio di un conducente fisico. Possiamo pensarla come una suite mobile alimentata con pannelli solari e ideata per rivoluzionare definitivamente il nostro modo di viaggiare. Si noleggia tramite app. Dopo di che la nostra “room” ci passerà a prendere all’ indirizzo prestabilito. Grazie ad un algoritmo ci porterà a destinazione optando per il percorso più breve e funzionale anche in relazione ad eventuali soste previste lungo il percorso. Una volta raggiunta la destinazione la suite mobile si aggancerà alla struttura statica dell’hotel, come una sorta di Lego componibile. Così da poter garantire agli ospiti ulteriori spazi e servizi quali cibo e bevande, sala riunioni, Spa, piscina e palestra, pulizie, il tutto nel massimo comfort. A conclusione del soggiorno sarà sufficiente rientrare nella suite su quattro ruote. In questo modo l’ospite di turno potrà essere riaccompagnato a casa.

Una room mobile per tutti

L’Autonomus Travel Suite è stata pensata per ospitare coppie viaggiatori singoli o famiglie. Si pensi per esempio ai vantaggi che ne potrebbero trarre anche i viaggiatori business. Facilità di spostamento, possibilità di lavorare lungo il percorso senza tappe intermedie. Arredata come una vera e propria camera d’hotel sarà dotata di letto scrivania, minibar, ma non mancheranno anche un piccolo spazio dedicato alla cucina, il bagno e l’area relax. L’idea in più del concept di questo progetto? Il rivestimento in vetro dei veicoli per godersi il panorama durante il viaggio. Nel momento in cui invece si desidera avere maggiore privacy le finestre si potranno oscurare con un apposito pulsante. L’Autonomus Travel suite funziona anche come stazione di manutenzione e servizi di assistenza con ricariche e cambio batterie per le suite di viaggio.

Quando vedremo sulle strade la room su quattro ruote?

Per vedere in azione sulle nostre strade queste suite futuristiche dovremo attendere ancora qualche anno. I primi saranno presumibilmente gli Stati Uniti dove le auto a guida autonoma sono già il futuro. Autonomous Travel Suite è una forma veramente innovativa di viaggio e di ospitalità. E si propone con costi di noleggio competitivi perché elimina alcuni passaggi del trasporto tradizionale.


Scritto da Francesca Molari

Giornalista, laureata in Filosofia all’Università degli studi di Bologna, scrive da oltre un ventennio per riviste, cartacee e web, di importanti case editrici come Condè Nast, Mondadori, Rusconi ed altre, dedicandosi in particolare al settore viaggi e turismo. Collabora con diversi enti ed istituzioni comunali, provinciali e regionali, per cui cura l’area web, social media e comunicazione. Si occupa inoltre di formazione professionale, come docente e consulente di orientamento al lavoro.

Iscriviti  alla
Newsletter

Ti basta inserire la tua email!


Ricevi periodicamente risorse gratuite, articoli di approfondimento, guide pratiche in e-book e il reminder per i nostri talk bimestrali, in cui intervistiamo esperti del settore e trattiamo tematiche per la crescita del tuo business!

Certificazioni